29 gennaio 2014

Una Delizia di torta!


Oggi vi lascio la ricetta di una torta che trovo davvero deliziosa, non si poteva darle un nome più appropriato. E' stata per tantissimo tempo un mio cruccio questa torta, quando ancora non mi attentavo a fare delle preparazioni di pasticceria un pò più impegnative che le solite torte da colazione, quindi qualche annetto fa! Eppure tutte le volte che la vedevo nelle vetrine di una pasticceria o anche semplicemente nelle confezioni prendi e porta a casa dei supermercati mi incuriosiva tantissimo, mi leggevo la composizione cercando di capire cosa fosse quella meravigliosa copertura dorata che la rendeva così invitante e perfetta.
In realtà non è un dolce complesso da preparare, si compone di un pan di spagna a massa leggera, una bagna che la ricetta originale prevede un liquore al maraschino, una copertura di pasta di mandorle ed una farcia interna che passa a seconda delle ricette proposte, dalla semplice marmellata, alla crema di mandorle o a entrambe. Io per non farmi mancare nulle le ho messe tutte e due :)
La particolarità della torta Delizia sta nel fatto che si conserva perfettamente fuori frigo per più giorni e anzi più "invecchia" e più è buona! Nella mia versione ho evitato di usare le uova interne per la copertura di mandorle ma ho preferito usare solo l'albume come per una normale pasta di mandorle proprio per  accentuare la sua caratteristica di torta da credenza.

Per il pan di spagna 
(tortiera di 20 cm circa)
3 uova, 90 gr di zucchero semolato, 75 gr di farina, un pz di sale

Rompete le uova intere in una boule, aggiungete lo zucchero, montate a velocità massima per una decina di minuti, si dice  fino a quando il composto "scrive", cioè se si lascia cadere dalla frusta parte del composto deve cadere a nastro e rimanere per qualche secondo visibile sulla superficie.
Mescolare il sale alla farina setacciata  e aggiungerla  in 3 volte alla massa di uova e zucchero. Dopo ogni aggiunta amalgamate mescolando dal basso verso l'alto con una possibilmente in silicone.
Versate l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato di 20 cm di diametro,meglio se apribile.
Cuocete in forno a 180° per una ventina di minuti, o fino a prova stecchino.
Quando il pan di spagna è cotto toglierlo dalla tortiera ed appoggiarlo su una grata  per farlo raffreddare.
Possiamo prepararlo anche il giorno prima, anzi la consistenza del prodotto è miglior per essere farcito.

Per la pasta di mandorle di copertura e farcitura:
250 g mandorle pelate, 250 g zucchero a velo, 80 g albumi, qualche goccia di mandorla amara

Tostate le mandorle in forno a 140° per una decina di minuti e poi aspettate che si raffreddino prima di metterle nel mixer assieme allo zucchero. Bisogna ottenere un tpt fine e senza grumetti, diamo dei colpetti di accellerazione al mixer per evitare che tenendolo sempre al massimo il composto si surriscaldi troppo e la mandorla diventi oliosa. 
Versate il tpt in una boule , aggiungete gli albumi e le gocce di mandorla amara e mescolate con una spatola in silicone fino ad ottenere un bel composto omogeneo.
Adesso versate 2/3 del composto in una sac a poche su cui è stata montata una bocchetta zigrinata.
L'altra metà servira per farcire il pan di spagna.  Il composto potrebbe risultare molto denso per cui bisogna fare un po pressione per farla uscire dalla bocchetta.
Decorate la superficie del pan di spagna con il  motivo a canestro. Ecco in questo video si vede bene come fare:


Per la bagna:
200 ml di acqua, 150 gr di zucchero semolato, 100 ml di maraschino
Portare a bollore l'acqua e lo zucchero fino a completo scioglimento dello zucchero, poi unire il maraschino e mescolare.

Confettura di ciliegie  Vis  per farcire

Adesso che avete tutto bisogna dividere il pan di spagna a metà e bagnarlo con la bagna di maraschino, ne tenete un pò da parte per unirla alla pasta di mandorle che userete per la farcia interna rendendola più cremosa.
Io ho cosparso la metà del pan di spagna anche con un sottile strato di marmellata di ciliegie, solitamente si usa quella di albicocche ma mi sembrava ci stesse molto bene anche la ciliegie :)
Una volta farcito il pan di spagna riprendete la sac a poch piena di pasta di mandorla e procedete alla decorazione.
Così decorata la torta va lasciata asciugare almeno 24 ore in un luogo fresco e asciutto perchè solo così asciutta tiene bene la cottura poi in forno.
Cuocetela a 180° per 10/ 15 minuti fino a doratura ma fate attenzione che può scurirsi troppo anche velocemente.
La torta e pronta. Se la lasciate ancora un giorno acquisterà un sapore ancora più intenso e piacevole.



Con questa ricetta partecipo al contest di Ambra del blog Il Gattoghiotto in collaborazione con Salter



17 commenti:

  1. Angela ma questa torta è una vera delizia di nome di fatto e grazie per il link del video mi sarà utilissimo per capire come realizzare questa tecnica.
    Buona serata
    Enrica

    RispondiElimina
  2. Ah, la conosco questa torta!!! Pensa che si mormora che sia tipica dell'Emilia, ma non so se sia vero... fattostà che a Ferrara non c'è pasticceria che non la tenga in vetrina, è buonissimissima!! E la tua è riuscita alla perfezione, come vorrei assaggiarne una fettona!

    RispondiElimina
  3. Ciao Angela :) Questa torta è nella mia To do list da un bel po', vorrei tanto prepararla! La tua è bellissima e poi deve essere tanto tanto buona! Complimenti, un abbraccio forte :) :**

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questa torta, ma sembra davvero ottima! Io poi ho, da sempre, un debole per la pasta di mandorle!

    RispondiElimina
  5. Alta pasticceria, come sempre ! SPETTACOLARE ! Bacini e buona giornata

    RispondiElimina
  6. Delizia di nome e di fatto ! Anch'io l'ho fatta di recente e giace nella lunga lista dei dolci in attesa...di trovare il tempo per il post. Per l'esattezza l'ho fatta sia nella versione di Pina che in quella di Busi

    RispondiElimina
  7. Altro che delizia... si presenta anche molto bene.

    RispondiElimina
  8. che torta favolosa, c'è tutto, bravissima e grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  9. Bella, bellissima e tremendamente golosa mia cara!!! Mi piace da matti :-D!! Bacioneeee

    RispondiElimina
  10. Anche a me questa torta piace tantissimo e a pensarci bene sono tanti anni che non la mangio. La tua Angela è perfetta e stragolosa quasi quasi provo a farla!
    un abbraccio a presto!!

    RispondiElimina
  11. mamma mia angela che torta davvero deliziosa è questa Delizia! :) tutti quei molteplici strati di bontà mi fanno strabiliare solo al pensiero!!!!! complimenti davvero: è da pasticceria !!!!

    RispondiElimina
  12. adoro la torta delizia perché adoro le mandorle in tutte le versioni e la tua è davvero golosissima...la farò prestissimo! che voglia mi hai fatto venire!

    RispondiElimina
  13. Questa è una torta che mi ha sempre affascinato moltissimo e come te la guardavo con gli occhi sognanti al super o nelle vetrine della pasticceria. Grazie per avermela ricordata e magari, perchè no?, potrei tentare di prepararla a casa :)

    RispondiElimina
  14. ciao, ho scoperto la tua pagina tramite il contest in questione...
    bellissima ricetta e un grande in bocca al lupo....
    Mi unisco volentieri al tuo blog che fino ad oggi non conoscevo....
    mi piace partecipare a questi contest proprio per conoscer tanta gente bravissima come te....
    Ciao a presto
    Spero di trovarti da me....

    RispondiElimina
  15. Grazie di cuore a tutte ragazze , è sempre un piacere leggervi :)

    RispondiElimina
  16. Ma lo sai che non ti conoscevo?!?
    Che belli i tuoi dolci!!!!

    Sai che questo era uno dei miei dolci preferiti quando ero bimbetta? È una vita che non lo mangio, è la volta buona che ricomincio!

    A presto!

    RispondiElimina
  17. Ma che meraviglia di torta, mi piacerebbe proprio assaggiarne una fetta!

    RispondiElimina