10 febbraio 2014

Violette d'oriente

Ve la ricordate l'avventura dell Sweet Team? Io ed altre 11 foodblogger abbiamo realizzato per De Agostini Dolci Delizie una serie di mignon sul tema della piccola pasticceria, l'avventura è terminata ma c'è stata una piacevole parentesi , ancora qualche dolce delizia da realizzare per Donna Moderna web. Ed  ecco che il nostro team si è rimesso con le mani in pasta e sfornato un'altra deliziosa carrellata di dolcetti e questa volta con un interessante passo passo per aiutare anche chi non è proprio espertissimo in cucina.
Quella che vi lascio oggi è la mia ricetta ispirata alla pasticceria orientale ma anche nord/africana. Nei soliti miei incuriositi giri per il web mi sono imbattuta spesso in qualche dolcetto di questo genere, li ho trovati davvero molto interessanti soprattutto per quanto riguarda l'estetica, le forme, la ricercatezza dei particolari e dei dettagli... e poi gli aromi e le spezie scelte facevano proprio venir voglia di provare.
Mi sono molto divertita e riprodurre queste violette, per vedere il passo passo vi rimando a questa pagina su Donna Moderna guardate che belle che sono.
Diciamo che è stata una piacevole divagazione esotica , anche se rimango fedele alla mia impareggiabile scuola di pasticceria italo/francese :)
E adesso si pasticcia!!

Violette d'oriente


Ingredienti:
150 gr di biscotti tipo petit beurre
100 gr di noci
2 cucchiai di miele
50 gr di burro fuso
2 cucchiai di acqua di fiori d’arancia
Aroma vaniglia

300 gr di marzapane
Qualche violetta essiccata
Colore alimentare lilla.

Iniziamo col dividere il panetto di marzapane in due e colorarne uno con una goccia di colore lilla e un cucchiaio di polvere di violetta essiccata, impastiamo bene e teniamo da parte avvolto in pellicola. 

Per i tartufini tritiamo finemente i biscotti, grossolanamente le noci e mettiamo tutto in una ciotola con gli tutti gli altri ingredienti. 

Amalgamiamo bene con le mani, se l’impasto è ancora un po’ secco uniamo un altro cucchiaio di miele,  facciamo delle palline di circa 15 gr l’una.

Adesso stendiamo i due pezzi di marzapane e da quello bianco ne ricaviamo dei dischetti di circa 9 cm di diametro, mentre quello alla violetta dovrà essere più piccolo, circa 7 cm. Li sovrapponiamo facendoli aderire con un po’ di gelatina neutra e mettiamo un tartufino al centro. Facciamo dei taglietti tutto intorno al tartufino. 

Iniziamo a sollevare la prima strisciolina di marzapane piegandola in lunghezza per metà con la parte viola in esterno e portiamo al centro del tartufino. 



Facciamo la stessa operazione con le altre striscioline, fino a terminarle tutte. Le lucidiamo con un po’ di gelatina neutra e mettiamo nel centro una violetta .









16 commenti:

  1. Sono bellissime davvero! Non riuscivo a capire come le avessi fatte, è un lavoro di piccola precisione :D
    Non mi illudo di poterle fare, perchè sono fuori dalla mia portata, però mi piacerebbe troppo mangiarle >.<

    RispondiElimina
  2. Ciao Angela!!
    non so se queste violette d'oriente potrebbero incontrare i miei gusti, perché non impazzisco per i dolci dove è spiccata la presenza di marzapane, ma sono davvero carine.
    E che pazienza realizzarle!! :))

    Un bacio e complimenti per le foto :*

    RispondiElimina
  3. Angela complimenti, sono stupende! E le foto?? Da sogno. Brava brava!

    RispondiElimina
  4. Tesoro sono meraviglioseeee e adesso non mi resta che correre a vedere il passo passo di questa delizia!!Un bacione grande,Imma

    RispondiElimina
  5. Angela sono meravigliose!!!! Bellissimeeeee!!

    RispondiElimina
  6. Complimenti Angela, per il lavoro di ricerca, l'esserti ispirata ad altre culture culinarie.
    e questi dolcetti hanno un aspetto assolutamente delicato.
    proprio come le violette...

    RispondiElimina
  7. Complimenti sono deliziose.
    Non so se riuscirei a rifarle così bene come le tue.

    RispondiElimina
  8. Direi che la divagazione meritava assai ! (anche se anch'io come te mai abbandonerò la grandissima pasticceria italo/francese)

    RispondiElimina
  9. Super complimenti sono bellissime!!!!!!!!!!!!!
    a presto
    Alice

    RispondiElimina
  10. però, violetta fantastica e tu genio della cucina,brava

    RispondiElimina
  11. Questi sono dei piccoli capolavori! Talmente deliziosi che spiace mangiarli ;)

    RispondiElimina
  12. Tu così attenta ai dettagli,alle più piccole sfumature non potevi restare indifferente a dei dolcini così!Sono piccoli capolavori,grazie per avermeli presentati!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  13. Che belle... la violetta è il mio fiore preferito ed anche il mio profumo, oltre al fatto che il colore viola mi piace tantissimo, soprattutto se accostato al bianco. Sei stata molto brava, hai davvero una gran manualità!

    RispondiElimina
  14. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina
  15. sono eccezionali!! che pazienza cara mia!! mani d'oro!! bacioni

    RispondiElimina
  16. che meraviglia... sembra un peccato assaggiarli... sei bravissima...

    RispondiElimina